La riforma dell’esame di abilitazione per la professione di avvocato è stata rinviata al 2017 dall’ultimo decreto mille proroghe.
All’esame di avvocato 2015 e 2016 i candidati potranno quindi ancora usare i codici commentati così come si è sempre fatto negli ultimi anni.
Gli aspiranti avvocati potranno, ancora per i prossimi due anni, portare cinque materie all’esame orale anzichè tutte.

Questo è quanto prescritto dal testo coordinato del decreto legge milleproroghe, fra le cui norme c’è anche il rinvio al 2017 dell’entrata in vigore della riforma dell’esame di avvocato di cui all’art. 49 della Legge 31 dicembre 2012, n. 247 (Nuova disciplina dell’ordinamento della professione forense, ossia il così detto codice deontologico).

Share This