Ragazza ufficio

E’ stato recentemente fondato il Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Bologna, una novità assoluta per gli avvocati bolognesi.
Trascriviamo di seguito il comunicato emesso dalla neo eletta Presidente del Comitato avv. Rosa Lucente.
“Gentili Colleghe e Colleghi, all’esito delle elezioni del 9 ottobre scorso, allorché sono stati eletti i sette componenti da nominare su base elettiva, si è costituito il Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Bologna, che è dunque composto dagli Avvocati Katia Lanosa, Rosa Lucente, Fausto Sergio Pacifico, Sergio Palombarini, Orietta Pasceri, Antonella Rimondi, Angiola Vancini, che si aggiungono alle Colleghe Consigliere Annalisa Atti e Chiara Rigosi, componenti designate dal Consiglio dell’Ordine.
Nella prima riunione, il CPO ha designato al proprio interno l’avv. Rosa Lucente come Presidente e l’avv. Angiola Vancini quale Segretario.
Il Comitato Pari Opportunità, per statuto, “si propone di promuovere, anche in applicazione della normativa nazionale ed europea, la rimozione dei comportamenti discriminatori sul genere e su qualsivoglia altra ragione e ostacolo che limiti di diritto o di fatto la parità nell’accesso e nello svolgimento della professione forense, ivi compresa la formazione e qualificazione professionale, fra tutti gli iscritti all’Albo e ai Registri dell’Ordine degli Avvocati di Bologna, secondo i principi sanciti dai d.lgs. n. 715 e 216 del 2003 e n. 198 del 2006 (codice delle pari opportunità); di favorire la cultura del rispetto verso le differenze e di contrastare comportamenti discriminatori”.
A tale scopo, esso si è assunto il compito di “a) analizzare e monitorare la situazione degli Avvocati e dei praticanti di sesso femminile nonché degli Avvocati e dei praticanti operanti in situazioni soggettive od oggettive di disparità nell’ambito istituzionale di pertinenza dell’Ordine degli Avvocati di Bologna; b) elaborare proposte atte a creare e favorire effettive condizioni di pari opportunità per tutti, anche nell’accesso e nella crescita dell’attività professionale, coordinando le proprie iniziative con gli organismi analoghi operanti a livello istituzionale e/o territoriale; c) organizzare incontri con gli Avvocati e i praticanti; d) informare e sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di promuovere le pari opportunità anche per gli Avvocati e i praticanti nella vita lavorativa, nell’aggiornamento e nella formazione; e) promuovere iniziative e confronti tra gli operatori del diritto sulle pari opportunità; f) diffondere le informazioni sulle iniziative intraprese”.
Come primo passo, è stato creato l’indirizzo e-mail pariopportunita@ordineavvocatibologna.net : chiediamo ai Colleghi di inviarci segnalazioni di comportamenti, situazioni, problematiche, che necessitino di azioni o interventi di competenza del CPO, nonché suggerimenti, proposte, idee e spunti, progetti e iniziative, anche realizzate altrove. Inoltre, a breve verrà predisposta una apposita sezione “Pari opportunità” all’interno del sito dell’Ordine, dove verranno pubblicati materiali, notizie, contributi e indicazioni interessanti.
Riteniamo che, in questo periodo particolarmente segnato da differenti condizioni – economiche, organizzative, di tipologia e metodo di lavoro – tra soggetti che svolgono la medesima professione, l’attività del Comitato Pari Opportunità sia preziosa, e particolarmente appropriata e votata allo scopo di colmare le discriminanti differenze negative presenti nella nostra realtà quotidiana, salvaguardando la ricchezza offerta dalla coesistenza di diverse esperienze, capacità e risorse” .

Share This